0835344057 - 3286113454 - 3271470440 info@museolaboratorio.it

Mastro d’ascia

Il mastro d'ascia era il falegname che eseguiva i lavori di falegnameria pesante: costruiva botti, tini, barili, arcolai e conocchie; assemblava i telai, costruiva e riparava i traini (era infatti chiamato anche carradore).

Pesanti asce, grandi pialle e compassi, martelli, trapani, seghe ed arnesi per creare la filettatura erano gli attrezzi che questo artigiano usava con grande ingegno, maestria e precisione, soprattutto quando si trattava di realizzare manufatti che non consentivano la minima imprecisione (come il mozzo della ruota) o di compiere operazioni delicate e fondamentali per la qualità del prodotto finale (come la ferratura delle ruote).

Mappa

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33