0835344057 - 3286113454 - 3271470440 info@museolaboratorio.it

Il secchio nel pozzo

di Donato Cascione

 2,99

Il connubio di tali innumerevoli situazioni delinea le nostre storie, perché quel secchio siamo noi, mentre il pozzo è la vita nella quale ci caliamo quotidianamente, convinti di sapere cosa cerchiamo, ma spesso impreparati alle conseguenze del nostro agire, determinato indubbiamente dalle nostre scelte, ma anche generosamente esposto a variabili non sempre controllabili e prevedibili.

(Raccolta di poesie, 2015)

Formato

Categorie: ,

Descrizione

Calare un secchio in un pozzo è un gesto semplice; il percorso è limitato nel tempo e nello spazio, ma risulta aperto ad un ampio ventaglio di possibilità.
Il secchio può essere di dimensioni sproporzionate, di materiale eccessivamente leggero o pesante; legato ad una corda di una lunghezza incongrua, dotato di un fondo non calibrato con il peso che dovrebbe reggere; potrebbe cadere con un tonfo amplificato o posarsi silenziosamente sul pelo dell’acqua; sfuggire alla corda e adagiarsi sul fondo lentamente, ma inesorabilmente, per poi usufruire della possibilità di un paziente recupero; potrebbe portare su una quantità alquanto variabile di acqua, eccessiva e strabordante o insufficiente…
Il pozzo, a sua volta, potrebbe essere più o meno fondo e capiente; contenere acqua limpida e cristallina o inquinata da qualcuno o da qualcosa; celare sul fondo sedimenti tossici, eliminabili totalmente o in parte con stratagemmi vari; custodire tesori difficilmente recuperabili, da tutelare fino alla morte, da riservare ai più arditi o irresponsabili; garantire la vita o stimolare un implacabile istinto suicida…
Il connubio di tali innumerevoli situazioni delinea le nostre storie, perché quel secchio siamo noi, mentre il pozzo è la vita nella quale ci caliamo quotidianamente, convinti di sapere cosa cerchiamo, ma spesso impreparati alle conseguenze del nostro agire, determinato indubbiamente dalle nostre scelte, ma anche generosamente esposto a variabili non sempre controllabili e prevedibili.

(Raccolta di poesie, 2015)

Lingua: italiano

Pagine: 346 (edizione cartacea)

Data di pubblicazione: Luglio 2015

Informazioni aggiuntive

Autore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il secchio nel pozzo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =