^

Mastro d’ascia

Il mastro d’ascia era il falegname che eseguiva i lavori di falegnameria pesante: costruiva botti, tini, barili, arcolai e conocchie; assemblava i telai, costruiva e riparava i traini (era infatti chiamato anche carradore).

Pesanti asce, grandi pialle e compassi, martelli, trapani, seghe ed arnesi per creare la filettatura erano gli attrezzi che questo artigiano usava con grande ingegno, maestria e precisione, soprattutto quando si trattava di realizzare manufatti che non consentivano la minima imprecisione (come il mozzo della ruota) o di compiere operazioni delicate e fondamentali per la qualità del prodotto finale (come la ferratura delle ruote).

Mastro d’ascia19

Cerca

Carrello

Prodotti